Tutto ciò che c'è da sapere sulla truffa di Voicemail di WhatsApp: i consigli di Semalt Expert

Gli utenti di Internet sperimentano diversi tentativi di hacking o di truffa. Un attacco di malware è la truffa Voicemail di WhatsApp. C'è un'e-mail che afferma di avere un messaggio vocale da WhatsApp. L'email è sospetta perché ha le caratteristiche di una truffa malware. L'email è indirizzata agli utenti ignari di WhatsApp ed e-mail. L'e-mail ha un pulsante "Riproduci". Gli utenti di Internet sono invitati ad ascoltare la posta vocale facendo clic sul pulsante "Riproduci". Quando l'utente fa clic sul pulsante "Riproduci", viene indirizzato a un sito Web dannoso. Ivan Konovalov, il Customer Success Manager di Semalt , sottolinea che l'intenzione del programma è indurre l'utente di Internet a scaricare malware. Il malware influisce negativamente sulle operazioni del computer o del dispositivo mobile degli utenti di Internet.

La truffa online è complessa perché il malware sospetto che viene scaricato è determinato dal dispositivo utilizzato per accedere a Internet. Gli utenti che accedono ai servizi Internet tramite smartphone riceveranno malware diversi dagli utenti che dispongono di tablet, laptop o dispositivi desktop.

Gli utenti più sensibili alla truffa del malware utilizzano il sistema operativo Android di Google. La truffa della posta vocale di WhatsApp indirizza gli utenti di Internet a fare clic su un collegamento Internet. Quando si fa clic sul collegamento, viene scaricato un file noto come "Browser 6.5". L'installazione inizia quando l'utente fa clic sul pulsante "Accetto" che viene visualizzato sullo schermo del dispositivo mobile o del computer. La truffa del malware invia messaggi di testo ai numeri di telefono a tariffa premium degli utenti. Vengono quindi addebitati per ogni servizio offerto dopo la consegna dei messaggi di testo. La truffa di WhatsApp continua dopo l'installazione del "Browser 6.5". Questo perché gli hacker cercano di introdurre più malware nel dispositivo degli utenti di Internet.

Gli hacker di Internet sono anche interessati ai dispositivi iPhone con jailbreak. Questi dispositivi aumentano la vulnerabilità degli utenti di Internet perché possono essere utilizzati per installare app che non possono essere localizzate nell'App Store di Apple. Gli utenti di Internet che dispongono di iPhone senza jailbreak sono protetti dalla truffa del malware. La protezione è dovuta al fatto che i dispositivi iPhone senza jailbreak offrono un efficace sistema di sicurezza contro i tentativi di hacking.

Gli utenti dei dispositivi desktop Apple sono attualmente indirizzati a un sito online che indica che il programma malware non è compatibile con il sistema operativo Apple. Gli utenti dei dispositivi mobili, laptop e desktop Apple sono protetti dalla truffa del malware. Tuttavia, è ancora importante che gli utenti di Internet si astengano dal fare clic sui pulsanti sospetti "Riproduci" o "Accetto". Ulteriori precauzioni dovrebbero essere prese perché i tentativi di hacking su dispositivi mobili continuano a svilupparsi a causa dei progressi nelle tecnologie software. Vi è una garanzia sufficiente che i futuri tentativi di hacking saranno più complessi per colpire altri dispositivi Internet che attualmente non sono interessati dalla truffa del malware.

Molti utenti di Internet sono stati colpiti dalla truffa della posta vocale di WhatsApp. Le vittime della truffa del malware sono incoraggiate a condividere le informazioni con altri utenti di posta elettronica e WhatsApp. Un corretto scambio di informazioni tra gli utenti di Internet è importante per prevenire le truffe online risultanti da attacchi di hacking o malware.

mass gmail